MENU CHIUDI

IN CORSO

 

16 marzo – 20 aprile 2019
Gemonio, Museo Civico Floriano Bodini

EMPATIE/CONTAMINAZIONI.
Dialoghi tra materia e segno

A cura di Sara Bodini, Patrizia Foglia, Renato Galbusera, Diego Galizzi, Ivan Pengo

Inaugurazione 16 marzo, ore 17.00

Incontro La stampa d’arte: un meraviglioso viaggio fatto di segni e mestiere a cura di Patrizia Foglia, storica dell’incisione

Interverranno:
Samuel Lucchini, Sindaco di Gemonio
Francesco Riva, Assessore alla Cultura
Lara Treppiede, Direttore Museo Civico
Camillo Dedori, Presidente Associazione Le Belle Arti – Progetto Artepassante
I curatori della mostra

A seguire rinfresco

40 incisori contemporanei dialogano con 4 maestri della scultura: Kengiro Azuma, Floriano Bodini, Marino Marini, Francesco Messina

Ciro Agostini, Bruno Biffi, Sandro Bracchitta, Vincenzo Burlizzi, Linda Carrara, Jacopo Ceccarelli 2501, T-Yong Chung, Giuliana Consilvio, Claudio Corfone, Virginia Dal Magro, Marta Di Donna, Laura Di Fazio, Patrizio Di Sciullo, Alessandra Donnarumma, Vladimiro Elvieri, Cinzia Fiorese, Graziano Folata, Renato Galbusera, Gaia Gianardi, Shuhei Matsuyama, Francesca Magro, Samuele Menin, Elettra Metallinò, Bonizza Modolo, Sara Montani, Elena Monzo, Abir Nazha, Gigi Pedroli, Paolo Petrò, Angela Reggiori, Agim Sako, Tano Santoro, Chiara Toni, Attilio Tono, Giovanni Turria, Marco Useli, Arianna Vairo, Nicola Villa, Lucrezia Zaffarano, Salvatore Zappalà.

Dopo La Fabbrica del Vapore a Milano e il Castello Visconteo di Pavia, Empatie/Contaminazioni. Dialoghi tra materia e segno, si sposta al Museo Civico Floriano Bodini di Gemonio.

Il progetto, che si inserisce a pieno titolo nell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, è promosso dall’Associazione Culturale Le Belle Arti – Progetto Artepassante, in collaborazione con il Museo Civico Floriano Bodini e l’Associazione Milanoprintmakers ed è realizzato grazie al contributo di Regione Lombardia.

Il progetto Empatie/Contaminazioni. Dialoghi tra materia e segno parte da un’analisi approfondita delle rilevanze linguistiche e delle tangenze culturali tra scultura e incisione prendendo in considerazione quattro artisti, Azuma, Bodini, Marini e Messina.
Quaranta incisori contemporanei, selezionati da un comitato scientifico composto da Patrizia Foglia, Renato Galbusera, Diego Galizzi e Ivan Pengo, sono stati chiamati a confrontarsi con l’opera dei quattro maestri, creando un ideale percorso che unisce allievi e maestri. Quattro le sezioni della mostra, ognuna delle quali presenterà un’opera scultorea di uno dei quattro maestri, accompagnata dalle incisioni a lui ispirate. La mostra avrà carattere itinerante e sarà, successivamente, ospitata presso Palazzo Cittadini Stampa di Abbiategrasso.

A completamento del Progetto, è stata studiata da Milano Printmakers, per il 6 aprile, un’intera giornata di workshop a partecipazione gratuita, Apriamo le porte alla stampa: laboratori di monotipo e puntasecca dalle 10.30 alle 18.30 aperti a tutti, adulti e bambini. Non è necessaria la prenotazione.

Museo Civico Floriano Bodini
Via Marsala 11
21036 Gemonio (Va)
Per informazioni:
(+39) 0332 604276
info@museobodini.it

Ingresso: 3 € ridotto / 5 € intero
Orari: Sabato e domenica 10.30 -12.30 / 15.00-18.00
Visite guidate anche nei giorni feriali su prenotazione:
(+39) 349 2267457
info@museobodini.it

 

Come arrivare
in treno: Trenord, fermata stazione di Gemonio
in auto: autostrada Varese-laghi in direzione Varese, uscita Azzate Buguggiate